🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× ðŸ“± DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵STIMOLI MODERATI IN ARRIVO

🔵STIMOLI MODERATI IN ARRIVO

Giorno: 01 | Ora: 07:19 Il parlamento cinese si prepara a presentare piani di stimolo moderati per stabilizzare la crescita durante la riunione annuale che inizia martedì, ma potrebbe deludere coloro che richiedono politiche audaci per risolvere i profondi squilibri strutturali del paese. Si prevede che il premier Li Qiang stabilisca gli obiettivi economici per quest'anno, ma è improbabile che presenti grandi riforme che richiederebbero l'approvazione del Partito Comunista Cinese. Il focus sarà sulla stabilizzazione dell'economia a breve termine. È previsto un obiettivo di crescita del 5% per il 2024 e verranno annunciati piani per emettere 1 trilione di yuan ($139 miliardi) in obbligazioni sovrane speciali per finanziare settori strategicamente importanti. Ci sarà un'attenzione continua sull'innovazione tecnologica e sulla produzione avanzata. Si prevede che la Banca Popolare Cinese continuerà a facilitare gradualmente la politica monetaria. Le riforme strutturali sono ancora un argomento di dibattito, ma potrebbero essere necessarie per affrontare i problemi a lungo termine dell'economia cinese. STIMOLI MODERATI ATTESI DAL PARLAMENTO CINESE Il parlamento cinese si prepara a presentare piani di stimolo moderati per stabilizzare la crescita durante una riunione annuale che inizia martedì. Tuttavia, potrebbe deludere coloro che chiedono una dettagliata roadmap di politiche audaci per risolvere gli squilibri strutturali profondi del paese. PUNTI CHIAVE DEL DISCORSO DEL PREMIER LI QIANG Il premier Li Qiang presenterà gli obiettivi economici per quest'anno e consegnerà il suo primo rapporto di lavoro al Congresso del Popolo (NPC), il legislatore fantoccio della Cina, nella grande Sala del Popolo sul lato ovest della piazza Tiananmen. FOCO SU SOSTEGNO IMMEDIATO ALL'ECONOMIA Gli analisti e i consulenti politici si aspettano che l'agenda del NPC si concentri maggiormente sul sostegno immediato all'economia in difficoltà dopo un rapido rimbalzo post-pandemia. Non ci si aspettano grandi riforme che richiederebbero l'approvazione del Partito Comunista Cinese. OBIETTIVO CRESCITA DEL 5% PER IL 2024 Si prevede che Li Qiang stabilisca un obiettivo di crescita intorno al 5% per il 2024, lo stesso dell'anno scorso, per continuare verso l'obiettivo del presidente Xi Jinping di raddoppiare l'economia entro il 2035 e raggiungere la "modernizzazione alla cinese". STIMOLI FISCALI E DEBITO Sarà necessario un ulteriore stimolo fiscale, poiché il tasso di crescita del 5,2% dell'anno scorso è stato probabilmente molto favorito dal confronto con un 2022 colpito dalla pandemia. La Cina dovrebbe fissare un obiettivo di deficit di bilancio del 3% del prodotto interno lordo e annunciare piani per l'emissione di 1 trilione di yuan (139 miliardi di dollari) in obbligazioni sovrane speciali fuori bilancio. INVESTIMENTI NELLA TECNOLOGIA E NELL'INNOVAZIONE La Cina continuerà a investire nelle tecnologie innovative e nella manifattura avanzata, in linea con la spinta di Xi verso "nuove forze produttive". Alcuni analisti hanno criticato questa politica, sostenendo che accentua la sovracapacità industriale, approfondisce la deflazione e aumenta le tensioni commerciali con l'Occidente. POLITICA MONETARIA PIÙ MORBIDA Si prevede che la Banca Popolare Cinese continuerà a facilitare gradualmente la politica monetaria, ma espanderà il suo schema di prestiti supplementari vincolati per sostenere il settore immobiliare, che sarà vitale per stabilizzare l'economia. RIFORME ECONOMICHE Gli sostenitori delle riforme, preoccupati per il basso livello di fiducia dei consumatori e per il crollo del sentimento degli investitori e delle imprese, chiedono alla Cina di tornare a politiche di mercato e di trovare modi per stimolare la domanda delle famiglie. INCONGRUENZE SUI TEMPI DELLE RIFORME La NPC non è il luogo tradizionale per cambiamenti radicali delle politiche, che di solito sono riservati agli eventi noti come plenum, organizzati dal Partito Comunista tra i suoi congressi decennali. Previsioni di stimoli moderati, ma non audaci Gli analisti prevedono che i provvedimenti di stimolo previsti saranno ancora inferiori a quelli presi dopo un precedente episodio di turbolenza dei mercati nel 2015 e durante la crisi finanziaria globale del 2008-09, che hanno alla fine risollevato l'economia ma hanno lasciato un'enorme montagna di debiti. Mosse più audaci potrebbero rappresentare una minaccia per la stabilità finanziaria

LYNXNPEK2014Z_L.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,