🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

🔵UN GIORNO DI TRADING TECNOLOGICO

🔵UN GIORNO DI TRADING TECNOLOGICO

Giorno: 13 febbraio 2024 | Ora: 12:23 Gli indici tecnologici come il Nasdaq statunitense e il Nikkei giapponese sono vicini ai massimi di tutti i tempi grazie al fervore degli investitori nel settore dell'intelligenza artificiale e dei chip. Nonostante l'aggiornamento sull'inflazione degli Stati Uniti abbia fatto recedere i mercati, ci si aspetta che l'inflazione dei consumatori si attesti al 2,9% annuo, il livello più basso degli ultimi tre anni. Anche se i mercati dei tassi di interesse e dei bond sono stabili, i futures della Federal Reserve prevedono un taglio dei tassi di interesse a maggio anziché a marzo. Nel frattempo, i mercati cinesi sono ancora chiusi per il Capodanno lunare, quindi l'attenzione degli investitori si è concentrata ancora una volta sul settore tecnologico e sull'intelligenza artificiale. Il Nikkei ha raggiunto un nuovo massimo di 34 anni, spinto in parte dall'impennata delle azioni di SoftBank, che ha una partecipazione del 90% nel produttore di chip Arm Holdings. Allo stesso tempo, il gigante dei chip Nvidia ha superato Amazon in termini di capitalizzazione di mercato grazie all'euforia legata all'intelligenza artificiale. Anche il Nasdaq si è avvicinato al suo massimo di tutti i tempi. Nel frattempo, Bitcoin ha raggiunto il suo massimo da dicembre 2021 a $50.383 e si è stabilizzato sopra i $50.000 per il secondo giorno consecutivo. In Europa, la sterlina è salita mentre le azioni britanniche e i bond sono scesi a seguito della notizia che i salari nel Regno Unito sono cresciuti al ritmo più lento da oltre un anno alla fine del 2023. UN GIORNO DI TRADING FEDELE ALLA TECNOLOGIA E ALL'INTELLIGENZA ARTIFICIALE L'attività frenetica di trading intorno all'intelligenza artificiale e ai produttori di chip ha portato gli indici azionari tecnologici di Wall Street, come il Nasdaq, e il Nikkei del Giappone a un passo dai massimi storici, nonostante l'aggiornamento sull'inflazione degli Stati Uniti di martedì li abbia fatti arretrare per il momento. Con l'inflazione dei prezzi al consumo negli Stati Uniti che si prevede scenda a un minimo di quasi 3 anni, al 2,9%, e al di sotto del 3% per la prima volta da marzo 2021, i mercati dei tassi e dei bond sono rimasti stabili. Anche se i mercati dei futures della Federal Reserve ora si concentrano su maggio anziché su marzo per il primo taglio dei tassi di interesse nel ciclo, la banca centrale accoglierà con favore un altro calo dell'indice dei prezzi al consumo, anche se i tassi di base rimangono stabili. Ulteriore incoraggiamento è arrivato lunedì con l'indagine sulle famiglie della Federal Reserve di New York, che ha mostrato un calo delle aspettative di inflazione a 3 anni a soli 2,4% - il più basso da quasi quattro anni. Ma con i mercati cinesi ancora chiusi per il Capodanno lunare, tutto il brusio dei mercati era ancora una volta incentrato sulla tecnologia e sull'intelligenza artificiale. Grazie sia al rialzo del settore tecnologico che a un abbassamento dello yen a 150 per dollaro USDJPY per la prima volta da novembre, il Nikkei NI225 del Giappone - uno dei favoriti dagli investitori finora quest'anno - è salito di quasi il 3% e ha chiuso a un nuovo massimo di 34 anni, quando gli scambi sono ripresi dopo un lungo weekend festivo. Ora è solo al 2% dal picco record raggiunto durante il boom immobiliare del Giappone nel 1990. Uno dei fattori trainanti dei guadagni di martedì è stato SoftBank 9984, che è salito del 6,27% - spinto a sua volta dal boom straordinario del prezzo delle azioni dello sviluppatore di chip Arm Holdings ARM, di cui SoftBank possiede il 90%. Infuso dalla frenesia dell'intelligenza artificiale, le azioni di Arm sono salite del 40% lunedì, aggiungendosi a un incredibile rally che le ha viste guadagnare oltre l'80% da quando sono stati pubblicati i suoi prospetti di guadagno lo scorso mercoledì. E il suo valore di mercato è ora arrivato a un record di 141 miliardi di dollari, quasi triplicando da quando è stata quotata inizialmente lo scorso settembre. Inoltre, lunedì il gigante dei chip Nvidia NVDA ha superato per un breve periodo Amazon.com AMZN in termini di capitalizzazione di mercato, alimentato dalla stessa euforia dell'intelligenza artificiale, diventando brevemente la quarta società statunitense per valore di mercato. Tutta questa eccitazione ha portato il Nasdaq IXIC a superare il suo massimo di chiusura di novembre 2021 in una fase durante il trading di lunedì, arrivando a meno dell'1% dal suo picco intraday di tutti i tempi. Tuttavia, è sceso prima della chiusura, con Tesla TSLA che è nuovamente in calo e sempre più separata dal cosiddetto gruppo dei "Magnifici 7" leader delle azioni tecnologiche a grande capitalizzazione. Coinvolta in una guerra dei prezzi con i rivali cinesi, le azioni di Tesla sono in calo quasi del 25% finora quest'anno. I futures del Nasdaq sono scesi di circa lo 0,5% prima dell'apertura, con i futures dell'S&P500 in calo di circa lo 0,4% in attesa del rilasc

JP.svg
US.svg
nikkei-225.svg
softbank.svg
arm.svg
nvidia.svg
amazon.svg
nasdaq-composite.svg
tesla.svg
russell-2000.svg
XTVCBTC.svg
tag:reuters.com,2024:newsml_L5N3EW0JR-15b0607bb7ff5d251a02aec5a22385e1-resized.jpeg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more