🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

UNA WHALE DEL BITCOIN HA INFLUITO SUL CALO POST-ETF

UNA WHALE DEL BITCOIN HA INFLUITO SUL CALO POST-ETF

Giorno: 18 gennaio 2024 | Ora: 13:13 I WHALE DEL BITCOIN POTREBBERO AVER INFLUITO SUL CALO DEI PREZZI POST-ETF? Il Bitcoin (BTC) potrebbe aver subito una diminuzione di $9.000 la scorsa settimana a causa di una sola "whale" (balena), suggerisce una nuova teoria. In un post su X (precedentemente conosciuto come Twitter) il 18 gennaio, James Van Straten, analista di ricerca e dati presso la società di analisi criptovalutaria CryptoSlate, ha attirato l'attenzione su un "massiccio" ente che ha venduto BTC. 1 WHALE DEL BITCOIN, PROFITTO DI $100 MILIONI? Il crollo del 15% del Bitcoin dai massimi di $49.000, iniziato l'11 gennaio, viene attribuito principalmente a un evento di "sell the news" in seguito all'approvazione degli exchange-traded funds (ETF) spot negli Stati Uniti. Tuttavia, per Van Straten, c'è un nuovo contendente da tenere d'occhio. Analizzando il prezzo effettivo dell'offerta di BTC - il prezzo a cui le monete si sono mosse per l'ultima volta - emerge una diminuzione evidente ai massimi. La sua ricerca ha implicato un ente sconosciuto nelle operazioni. Questo investitore ha acquistato una grande quantità di 100.000 BTC durante la corsa del Bitcoin ai massimi storici nel 2021, per un valore di $4,8 miliardi all'epoca. La scorsa settimana, dopo aver mantenuto la posizione durante il successivo calo del prezzo del BTC, la whale ha finalmente raggiunto il pareggio - e l'opportunità di vendere a $49.000 era troppo allettante per lasciarsela sfuggire. "Ecco perché (secondo me) l'11 gennaio il Bitcoin ha registrato il suo più grande calo in un giorno da quando il FTX è crollato e ha subito una flessione dopo l'inizio delle negoziazioni dell'ETF", ha scritto Van Straten insieme ai dati della società di analisi on-chain Glassnode. Anche con solo $1.000 di differenza tra l'acquisto e la vendita, la quantità di BTC detenuta dalla whale avrebbe fruttato loro un profitto di $100 milioni - ancora un premio meritevole nonostante l'aver sopportato il più lungo periodo di bear market del Bitcoin. "Presumevo che avrebbero mantenuto la posizione a causa di una perdita non realizzata del 75%", ha continuato Van Straten. > "Quindi ciò ha scatenato il panico nel mercato, combinato con liquidazioni, 'sell the news' e una presa di profitto record". _Grafico di distribuzione del prezzo effettivo degli enti del Bitcoin. Fonte: James Van Straten/X_ LE GRANDI VENDITE DI BTC POTREBBERO NON ESSERE ANCORA TERMINATE Come riportato da Cointelegraph, la frenesia post-ETF ha presto scatenato liquidazioni di massa tra i trader, rischiando un circolo vizioso di perdite dal quale il BTC/USD deve ancora riprendersi in modo significativo. _Leggi anche: IL PREZZO DEL BTC SCENDE A $42,4K MENTRE IL CEO DI JPMORGAN DICE CHE IL BITCOIN 'NON FA NULLA'_ L'impatto dell'accesso istituzionale al Bitcoin deve ancora farsi sentire sui mercati in termini di restrizione dell'offerta e di incremento dei prezzi associati. La vendita potenziale della whale era così grande che si è accostata all'attività degli ETF, incluso il disinvestimento dal Grayscale Bitcoin Trust (GBTC). "Per dare un'idea, $GBTC ha venduto solo 27.000 Bitcoin con una domanda simile per gli ingressi negli ETF. Non è abbastanza a mio avviso. Credo che FTX non abbia ancora liquidato la sua posizione in gbtc", ha concluso Van Straten, lasciando intendere la possibile pressione di vendita futura. Questo articolo non contiene consigli o raccomandazioni di investimento. O

76a4a76c-205d-4d04-83ac-19cd0bd0cd41.jpg
934729c2-9747-4512-b04c-96437d9dc7ec.jpeg

Read more