🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× ðŸ“± DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵VALUTE ASIATICHE STABILI, DOLLARO IN ATTESA

🔵VALUTE ASIATICHE STABILI, DOLLARO IN ATTESA

Giorno: 2024-03-05 | Ora : 06:23 La maggior parte delle valute asiatiche è rimasta stabile martedì a causa dei modesti obiettivi economici della Cina per il 2024, mentre il dollaro si è stabilizzato prima di ulteriori segnali sui tassi di interesse attesi più avanti nella settimana. Le valute regionali sono rimaste in una stretta fascia di negoziazione in attesa di segnali sui tassi negli Stati Uniti, mentre i commenti dei funzionari della Federal Reserve hanno continuato a sminuire le aspettative di tagli anticipati. Nel frattempo, la valuta cinese ha registrato poche variazioni, con perdite trattenute da un punto medio fissato dalla Banca Popolare Cinese. La fiducia nella Cina non è migliorata dopo che Pechino ha stabilito un obiettivo di PIL del 5% per il 2024, lo stesso del 2023. Tuttavia, con un obiettivo di deficit fiscale inferiore per l'anno, gli investitori hanno messo in dubbio quanto sia realizzabile l'obiettivo ora che l'economia non ha più una base inferiore di confronto dalla pandemia di COVID-19. Le valute asiatiche più ampie hanno ricevuto segnali negativi dalla Cina, dato il ruolo economico predominante del paese nella regione. Il dollaro, nel frattempo, si è stabilizzato nel commercio asiatico martedì, dopo aver registrato un po' di volatilità nelle sessioni recenti. Nonostante i recenti dati abbiano mostrato una certa persistenza dell'inflazione negli Stati Uniti, i trader sembrano per ora mantenere le scommesse che la Federal Reserve taglierà i tassi di interesse a giugno. Tuttavia, questa previsione sarà ampiamente testata questa settimana, con una testimonianza di due giorni del presidente della Fed, Jerome Powell, durante la quale gli analisti si aspettano che mantenga in gran parte la sua posizione restrittiva. Dopo di ciò, i dati chiave saranno pubblicati venerdì e si prevede che offrano ulteriori indicazioni sul mercato del lavoro.

CURRENCIES ASIATICHE STAZIONARIE MENTRE GLI OBIETTIVI ECONOMICI DELLA CINA DELUDONO; DOLLARO STABILE

La maggior parte delle valute asiatiche ha registrato poca variazione martedì, poiché gli obiettivi economici della Cina per il 2024 non hanno suscitato particolare interesse nei mercati, mentre il dollaro si è stabilizzato in attesa di ulteriori indicazioni sui tassi di interesse previste per la settimana.

YUAN CINESE INERTIAL MENTRE IL CONGRESSO DEL POPOLO DELUSIONA

Il yuan cinese ha registrato poche variazioni martedì, con le perdite nella valuta bloccate da una solida determinazione del tasso di cambio centrale da parte della Banca Popolare Cinese.

Il sentimento nei confronti della Cina non è migliorato dopo che Pechino ha fissato un obiettivo di crescita del PIL del 5% per il 2024, lo stesso del 2023. Tuttavia, con un obiettivo di deficit fiscale inferiore per l'anno, gli investitori hanno messo in dubbio la fattibilità dell'obiettivo, ora che l'economia non ha più una base inferiore di confronto a causa della pandemia di COVID-19.

Il governo cinese ha anche promesso ulteriori misure di stimolo quest'anno per sostenere la crescita. Ma la mancanza di chiarezza sulle misure proposte ha ispirato poco entusiasmo.

Inoltre, un sondaggio privato ha mostrato una crescita più lenta in Cina a febbraio, segnalando continui venti contrari per l'economia del paese.

VALUTE ASIATICHE COLPITE DALLA CINA, DATI GIAPPONESI IN ARRIVO

Le valute asiatiche più ampie hanno subito influenze negative dalla Cina, considerando la sua importanza economica nella regione.

Il won sudcoreano, che ha un'elevata esposizione commerciale alla Cina, è sceso dello 0,1%, nonostante i dati abbiano mostrato un miglioramento delle esportazioni del paese nel quarto trimestre. La lettura annuncia un possibile miglioramento dei dati, che saranno pubblicati mercoledì.

Il baht tailandese e il ringgit malese si sono ritirati, mentre lo yen giapponese è rimasto stabile.

Lo yen ha mantenuto un livello vicino al minimo di quattro mesi, nonostante i dati abbiano mostrato che l'inflazione in Giappone è aumentata come previsto a febbraio. L'inflazione persistente dà alla Banca del Giappone un maggiore impulso per aumentare i tassi di interesse dai livelli ultrabassi.

DOLLARO STABILE IN ATTESA DI POWELL E DATI SULL'OCCUPAZIONE

Il dollaro statunitense si è stabilizzato nel commercio asiatico martedì, dopo aver registrato un po' di volatilità nelle sessioni recenti.

Sebbene i dati recenti abbiano mostrato un certo aumento dell'inflazione negli Stati Uniti, i trader sembrano finora mantenere le loro scommesse che la Fed taglierà i tassi di interesse a giugno.

Tuttavia, tale scelta sarà ampiamente testata questa settimana, con una testimonianza di due giorni di Jerome Powell, dove gli analisti si aspettano che mantenga in gran parte la sua posizione falconiana.

Dopo di ciò, sono attesi dati chiave venerdì, che offriranno ulteriori indicazioni sul mercato del lavoro.

LYNXMPEE650J2_L.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more