🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× ðŸ“± DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵VALUTE ASIATICHE STABILI DOPO DATI USA

🔵VALUTE ASIATICHE STABILI DOPO DATI USA

Giorno: 1 | Ora : 07:52 Le valute asiatiche sono rimaste stabili, mentre le azioni sono state miste venerdì, dopo che i dati hanno mostrato un'inflazione negli Stati Uniti ai minimi degli ultimi tre anni, alimentando le aspettative di un taglio dei tassi da parte della Federal Reserve a giugno. Le valute regionali sono rimaste tranquille questa settimana, con il peso filippino in aumento dello 0,3% venerdì, ma in calo dello 0,2% settimanale. Il baht thailandese è invece in aumento dello 0,5% settimanale. Il ringgit malese è aumentato dello 0,1% e ha registrato il suo miglior aumento settimanale in due mesi. Il primo ministro malese Anwar Ibrahim e il governatore della banca centrale Abdul Rasheed Ghaffour hanno entrambi dichiarato che il ringgit è sottovalutato e non rispecchia i solidi fondamentali del paese. I dati sulla produzione manifatturiera della Cina hanno mostrato una contrazione per il quinto mese consecutivo, aumentando la pressione sui responsabili politici a considerare ulteriori misure di stimolo.

LE VALUTE ASIATICHE RESTANO STABILI DOPO I DATI SULL'INFLAZIONE USA

Le valute asiatiche hanno mantenuto range stretti, mentre le azioni sono state miste venerdì, dopo che i dati hanno mostrato un'inflazione negli Stati Uniti ai minimi degli ultimi tre anni, mantenendo vive le aspettative di un taglio dei tassi da parte della Federal Reserve a giugno.

LE VALUTE REGIONALI RIMANGONO CAUTE

Le valute regionali sono rimaste contenute questa settimana. Il peso filippino (USDPHP) è salito dello 0,3% venerdì, ma è in calo dello 0,2% settimanale, mentre il baht thailandese (USDTHB) dovrebbe guadagnare lo 0,5% per la settimana.

IL RINGGIT MALESE INCREMENTA LE SUE PERFORMANCE

Il ringgit malese (USDMYR) è salito dello 0,1% e si prevede un aumento dell'8% per la settimana, il suo miglior guadagno settimanale in due mesi.

LE AUTORITÀ MALESIANE ESPRIMONO FIDUCIA NEL RINGGIT

Il Ministero delle Finanze della Malaysia ha dichiarato di aspettarsi un apprezzamento del ringgit quest'anno e ha respinto le suggestioni che la politica monetaria potrebbe essere modificata per sostenere la valuta, che si è indebolita del 3,2% nel 2024. Il Primo Ministro Anwar Ibrahim e il Governatore della Banca Centrale Abdul Rasheed Ghaffour hanno entrambi affermato che ritengono il ringgit sottovalutato e non riflettente le solide fondamenta del paese.

GLI SFORZI DELLA BANCA CENTRALE PER CONTROLLARE IL RINGGIT

Il Secondo Ministro delle Finanze Amir Hamzah Azizan ha affermato che la Banca Centrale ha intensificato gli sforzi per contenere le fluttuazioni eccessive del valore del ringgit e ha incoraggiato le aziende ad utilizzare la valuta locale per i pagamenti delle esportazioni, al fine di ridurre la dipendenza dal dollaro.

ASPETTATIVE DI UN TAGLIO DEI TASSI FEDERALI

Nel frattempo, i dati sull'indice dei prezzi delle spese dei consumatori personali (PCE) negli Stati Uniti hanno raggiunto le aspettative nel mese di gennaio, mentre l'inflazione annuale è scesa ai minimi degli ultimi tre anni, mantenendo la possibilità di un taglio dei tassi da parte della Federal Reserve entro metà anno.

AZIONI IN ASIA

Le azioni nelle Filippine sono salite fino all'0,9%, raggiungendo il massimo dell'anno e in linea per il sesto guadagno settimanale consecutivo. Le azioni malesi sono scese fino all'0,5%, mentre i titoli tailandesi hanno perso lo 0,5% venerdì. Le azioni indonesiane sono in calo fino allo 0,6% e la rupia indonesiana è salita dello 0,2%.

DALL'INDONESIA E DALLA CINA

L'inflazione in Indonesia nel mese di febbraio è stata del 2,75%, superando le previsioni, mentre l'inflazione di base è rimasta invariata rispetto al mese precedente e al di sotto delle previsioni del mercato. L'in

PH.svg
US.svg
TH.svg
US.svg
MY.svg
US.svg
bursa-malaysia-bhd.svg
set.svg
jakarta-composite-index.svg
ID.svg
US.svg
CN.svg
US.svg
sse-composite.svg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more