🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

VOLATILITÀ AZIONARIA DURANTE SESSIONE TRADING

VOLATILITÀ AZIONARIA DURANTE SESSIONE TRADING

Giorno: 12 gennaio 2024 | Ora: 17:46 Le azioni hanno registrato una considerevole volatilità nel corso della sessione di trading di venerdì, con le principali medie che oscillano andando avanti e indietro intorno alla linea di parità. Attualmente, le principali medie stanno registrando una performance mista. Mentre il Dow è in calo di 185,74 punti o lo 0,5 percento a 37.525,28, il Nasdaq è in rialzo di 13,17 punti o lo 0,1 percento a 14.983,35 e l'S&P 500 è in rialzo di 0,26 punti o meno di un decimo di percento a 4.780,50. La volatilità a Wall Street arriva mentre i trader elaborano le notizie sugli utili di diverse grandi aziende e i dati sull'inflazione degli Stati Uniti più recenti. Un forte calo di UnitedHealth (UNH) sta pesando sul Dow, con il gigante delle assicurazioni sanitarie in calo del 4,3 percento nonostante la pubblicazione dei risultati del quarto trimestre che hanno superato le stime degli analisti su entrambe le linee. I giganti finanziari Bank of America (BAC), Wells Fargo (WFC) e Citigroup (C) sono anche in calo dopo la pubblicazione dei loro risultati trimestrali, mentre JPMorgan Chase (JPM) è in rialzo dopo la pubblicazione di un utile annuale record. I trader stanno anche reagendo a un rapporto del Dipartimento del Lavoro che mostra che i prezzi alla produzione negli Stati Uniti sono calati inaspettatamente leggermente nel mese di dicembre. Mentre il Dipartimento del Lavoro ha dichiarato che il suo indice dei prezzi alla produzione per la domanda finale è sceso dello 0,1 percento a dicembre, corrispondendo a una leggera diminuzione rivista a novembre. Gli economisti si aspettavano che i prezzi alla produzione aumentassero dello 0,1 percento rispetto alla lettura invariata riportata inizialmente per il mese precedente. Nel frattempo, il rapporto ha affermato che il tasso annuale di crescita dei prezzi alla produzione è accelerato all'1,0 percento a dicembre da un ribasso rivisto all'1,3 percento a novembre. Il tasso annuale di crescita dei prezzi alla produzione era previsto che accelerasse all'1,3 percento rispetto all'1,3 percento riportato inizialmente per il mese precedente. Un rapporto separato pubblicato dal Dipartimento del Lavoro giovedì ha mostrato che i prezzi al consumo negli Stati Uniti sono aumentati leggermente più del previsto nel mese di dicembre.

Read more