🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🔵WALL STREET IN RIALZO DOPO DATI

🔵WALL STREET IN RIALZO DOPO DATI

Giorno: 3 aprile 2024 | Ora : 18:14 Gli indici principali di Wall Street sono aumentati mercoledì dopo che i dati del settore dei servizi sono risultati più deboli del previsto, offrendo un certo sollievo agli investitori preoccupati che la Federal Reserve adotti un approccio cauto all'allentamento monetario a causa della resilienza dell'economia statunitense. Nel frattempo, il presidente della Fed, Jerome Powell, ha ribadito che la banca centrale statunitense ha tempo per deliberare sul suo primo taglio dei tassi di interesse, ampiamente atteso a giugno, dato la forza dell'economia e gli ultimi dati sull'inflazione. Gli operatori stanno calcolando una probabilità del 57% che la Fed taglierà i tassi di interesse di 25 punti base a giugno. Nel frattempo, gli investitori sono concentrati sul rapporto sull'occupazione del Dipartimento del Lavoro che sarà pubblicato venerdì e che dovrebbe mostrare un aumento di 200.000 posti di lavoro non agricoli negli Stati Uniti a marzo. Al momento, l'indice Dow Jones era in aumento dello 0,06%, l'indice S&P 500 dello 0,26% e il Nasdaq Composite dello 0,35%.

INDICI DI WALL STREET IN RIALZO DOPO I DATI DEL SETTORE DEI SERVIZI

  • Gli indici principali di Wall Street sono saliti mercoledì dopo che i dati del settore dei servizi più deboli del previsto hanno offerto un sollievo agli investitori preoccupati che la Federal Reserve adotti un approccio cauto verso l'allentamento monetario a causa della resilienza dell'economia statunitense.
  • Un sondaggio dell'Istituto per la gestione degli approvvigionamenti (ISM) ha mostrato che la crescita dell'industria dei servizi degli Stati Uniti si è ulteriormente rallentata a marzo, mentre un indicatore dei prezzi di input pagati dalle imprese è sceso a un minimo di quattro anni, il che è positivo per le prospettive dell'inflazione.
  • "Non è stato così caldo come ci aspettavamo e poiché si tratta di dati sui servizi, potremmo pensare che sia una buona cosa", ha detto Kim Forrest, chief investment officer presso Bokeh Capital Partners a Pittsburgh.
  • Nel frattempo, il presidente della Fed, Jerome Powell, ha ribadito che la banca centrale americana ha il tempo per riflettere sul suo primo taglio dei tassi di interesse, ampiamente previsto per giugno, data la forza dell'economia e le recenti letture dell'inflazione alta.
  • "Il mercato si è adeguato alle aspettative della Fed per tre tagli dei tassi quest'anno, ma se continuiamo a ottenere dati forti sul mercato del lavoro, ciò li spingerà verso meno di tre tagli quest'anno", ha detto Ross Mayfield, analista di strategia di investimento presso Baird.
  • Il presidente della Fed di Atlanta, Raphael Bostic, ha dichiarato che la Fed non dovrebbe ridurre il suo tasso di interesse di riferimento fino alla fine di quest'anno, mantenendo la sua opinione che la banca centrale statunitense dovrebbe ridurre i costi di prestito solo una volta nel corso del 2024.
  • I trader stimano al 57% la probabilità che la Fed riduca i tassi di interesse di 25 punti base a giugno, secondo lo strumento FedWatch di CMEGroup, in calo rispetto al 64% della settimana scorsa.
  • In precedenza, i dati hanno mostrato che i salari privati sono aumentati di 184.000 posti di lavoro a marzo, superando le previsioni degli economisti di un aumento di 148.000.
  • L'indice di riferimento del rendimento del Tesoro statunitense decennale US10Y è salito al 4.3792%, dopo aver raggiunto un nuovo massimo dell'anno nella giornata.
  • Si punta anche sul rapporto sulle retribuzioni del Dipartimento del Lavoro di venerdì, che dovrebbe mostrare un aumento di 200.000 posti di lavoro non agricoli negli Stati Uniti a marzo, dopo l'aggiunta di 275.000 posti di lavoro in febbraio.
  • Alle 12:14 p.m. ET, il Dow Jones Industrial Average DJI era in rialzo di 23,38 punti, o dello 0,06%, a 39.193,62, l'S&P 500 SPX era in rialzo di 13,64 punti, o dello 0,26%, a 5.219,45, e il Nasdaq Composite IXIC era in rialzo di 56,73 punti, o dello 0,35%, a 16.297,17.
  • Otto dei 11 principali settori dell'S&P 500 erano in rialzo, con gli industriali S5INDU in testa ai guadagni, in rialzo dell'0,6%.

La maggior parte delle azioni a crescita delle megacap è salita, con Apple AAPL, Amazon.com AMZN e Meta Platforms META in rialzo tra lo 0,

US.svg
dow-30.svg
s-and-p-500.svg
nasdaq-composite.svg
industrial.svg
apple.svg
amazon.svg
meta-platforms.svg
ulta-beauty.svg
e-l-f-beauty.svg
coty.svg
intel.svg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more