🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

WARREN CRITICA APPROVAZIONE ETF BITCOIN

WARREN CRITICA APPROVAZIONE ETF BITCOIN

Giorno: 12 gennaio 2024 | Ora: 13:51 La senatrice statunitense Elizabeth Warren (D-MA) ha criticato l'approvazione da parte della Securities and Exchange Commission (SEC) di diversi ETF Bitcoin spot. In un post su Twitter, Warren ha dichiarato che l'ente regolatore è "sbagliato nella legge e sbagliato nella politica" riguardo alla decisione di approvare gli ETF Bitcoin spot di asset manager come BlackRock, Grayscale e Ark Invest. Ha aggiunto che, "Se la SEC permetterà alle criptovalute di infiltrarsi ancora di più nel nostro sistema finanziario, diventa ancora più urgente che le criptovalute rispettino le regole di base contro il riciclaggio di denaro". In una dichiarazione successiva all'approvazione degli ETF, il presidente della SEC Gary Gensler ha affermato che, "Ho spesso detto che la Commissione agisce nel rispetto della legge e di come i tribunali interpretano la legge", e che le circostanze erano "cambiate" dopo un'ordinanza del tribunale che ha costretto l'ente regolatore a riesaminare l'applicazione di Grayscale. All'epoca, il tribunale ha stabilito che la SEC non aveva una spiegazione coerente per il suo rifiuto dell'applicazione di Grayscale per convertire il suo prodotto Grayscale Bitcoin Trust (GBTC) in un ETF Bitcoin spot, dato che aveva già approvato ETF Bitcoin futures, definendo l'"inaspettato trattamento regolamentare di prodotti simili" illegale. Elizabeth Warren contro le criptovalute Warren ha criticato ripetutamente le criptovalute e l'industria delle criptovalute, collegandole al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo e sostenendo che gruppi come Hamas e Jihad islamico hanno raccolto "oltre 130 milioni di dollari in criptovalute". La cifra è stata contestata dalla società di analisi blockchain Elliptic, che afferma che un articolo del Wall Street Journal citato da Warren ha "interpretato erroneamente" i dati forniti dalla società. La senatrice ha chiesto di aggiornare il Bank Secrecy Act per affrontare la "minaccia" delle criptovalute ed è la promotrice del Digital Asset Anti-Money Laundering Act, un disegno di legge che mira ad estendere i requisiti di know-your-customer (KYC) a una vasta gamma di fornitori e partecipanti all'infrastruttura blockchain. Tra le altre disposizioni, il disegno di legge richiederebbe alle piattaforme e alle reti di identificare i titolari di portafogli di criptovalute self-custody e tracciare le loro transazioni. Il disegno di legge è stato criticato da gruppi di promozione delle criptovalute come Coin Center, che lo ha definito un "attacco opportunistico e incostituzionale all'autonomia delle criptovalute, agli sviluppatori e agli operatori di nodi". Nel dicembre 2023, Warren ha preso di mira i lobbisti dell'industria delle criptovalute stessa, affermando che "minano" gli sforzi dell'amministrazione Biden per frenare il finanziamento terroristico tramite le criptovalute.

elizabeth-warren-gID_7.jpg